who was david copperfield dating - Riviste moda uomo online dating

L’apoteosi la raggiunsi quando vidi il suo grosso cazzo, duro e palpitante campeggiare davanti allo sguardo abbagliato della postina e poi puntare dritto contro la fica pelosa della ragazza e sparire dentro.Il nonno l’aveva placcata sul divano e la stava chiavando con grande slancio. Il nonno nudo, canuto, che si era trasformato in un ariete folle.

riviste moda uomo online dating-6riviste moda uomo online dating-84

Non so che cosa avessi in mente e cosa escogitassi, ma una cosa l’avevo fissa in testa ed era il desiderio di quel meraviglioso cazzo e di farla finita nell’uso dei cetrioli.

I giorni passavano ed il pelo pubico cominciava a riprendersi il suo spazio naturale.

In quello stato mentale piatto mi venne in soccorso una amica del cuore e compagna di scuola che per certi aspetti ci univa una spregiudicata affinità, per questo anche lei subiva lo stesso ostracismo venendo assimilata a me per cui il popolo mormorava che eravamo due grandissime vacche, ma chi se ne fregava. secondo me è un atto importantissimo perché lo ritengo il più alto momento di comunicazione empatico tra due persone che si desiderano, ma anche che si amano! Ma essendo un atto che coinvolge una parte di quella unità che è la tua personalità, dovresti secondo me concederti solo a chi ti dia emozioni e sentimenti!

L’idea mi andava alla grande e senza pensare ai divieti che i miei genitori avrebbero posto riempì lo zainetto del necessario, rubai cinquecento mila lire da un cassetto e raggiunsi Cinzia e insieme ci imbarcammo sul treno per il paradiso marino. Nella prima settimana ci godemmo la vita alla grande. E tu lo pratichi senza alcuna precauzione sia materiale che affettiva! Che secondo me sono molto più appaganti rispetto ai semplici piaceri carnali fugaci! Ho preparato uno stufato e qualche dolce che so che apprezzerai!

E sinceramente non sapremmo cosa fare per farti capire i disastri che stai combinando per un senso sbagliato di libertà! Il nonno era l’unico adulto di famiglia che rispettavo perché incredibilmente nonostante l’età riusciva a capirmi o almeno si sforzava. Però mi rendevo conto che la voglia di un cazzo vero, duro e pulsante era il fantasma erotico che turbava maggiormente il sonno e i miei pensieri.

La guardai senza rispondere conscia del fatto che mi stavano scaricando dalla loro vita, non mi andava di intavolare una discussione filosofica sulla esistenza che non avrebbe avuto alcun esito in presenza di due posizioni generazionali diametralmente opposte. Credo che la sua sia stata la saggezza di un uomo semplice e pratico non corrotto dalla cultura complicata e inconcludente delle discussioni intellettuali sul sesso degli angeli. Viviamo in una società di merda che vi ha tolto persino sogni! Vedere il suo cazzo ficcato nelle fica della cagnetta e incastrati uno nell’altro mi fece sballare la testa fino a desiderare di essere al posto della cagnetta.E da come batteva si capiva che imprimeva grande forza spingendo il suo cazzo in profondità.Gli effetti di quello impeto causavano le urla di gioia della giovane ragazza. In quei giorni di astinenza forzata avevo usato surrogati fallici che di fronte al cazzo del nonno apparivano ridicoli.Davanti all’ingresso scorsi il motorino del postino, fermo sul cavalletto.Dovrei dire la postina visto che era una giovane ragazza di circa venti cinque anni.Il nonno quando restaurò la casa divise una stanza e l’arredò solo per me. Disperata e con i sensi infiammati corsi in camera a masturbarmi come una pazza bramando persino il cazzo di quel randagio bastardo.

Tags: , ,